A Tokyo e New York si segnano nuovi records

di Daniele Pace Commenta

borseL’anno finanziario per Tokyo e New York si apre come si era chiuso. Nuovi record per le due piazze, con la borsa nipponica che tocca ancora un nuovo massimo dal 1992, mentre il Dow Jones segna i 24.921,44 con un +0,39). Il Nasdaq dopo aver sfondato il tetto dei 7.000 punti segna ancora un +0,84% a 7.065,53 punti. Lo S&P 500 a +0,63 e 2.712,90 punti, per la prima volta sopra i 2.700.

le borse europee ieri hanno chiuso positive, con Milano a +0,27%, Londra a +0,3%, Parigi a +0,81% e Francoforte a +0,83%.

L’euro prende una pausa, anche se leggermente, e sul mercato asiatico si ferma a 1,2021 dollari, dopo essere arrivato a 1,2801.

Scende anche lo spread tra Btp e Bund tedeschi, per ritornare sotto ai 160 punti. I rendimenti girano sul 2% per i decennali. Bitcoin di nuovo in negativo, dopo aver recuperato il 13% nei giorni scorsi. Oggi perde circa il 5%. Continua invece la marcia sostenuta di Ripple, oggi sopra del 13% fino a un’ora fa. La criptovaluta bancaria ha ormai sfondato il tetto dei 3 dollari nella notte e continua a consolidare la sua posizione. Male le altre cripto, che perdono in media il 5%.