Wall Street aumenta i guadagni

di Sandro Argenti Commenta

Le indiscrezioni sull'acquisto di bond anche sul mercato secondario da parte della Bce, smentite però dallo stesso istituto di Francoforte, aiutano i listini europei a reggere il passo.

 

Sulla scorta di una seduta chiusasi in maniera molto positiva da parte dei listini europei, e sulla scia di un possibile acquisto di bond aziendali da parte della Banca centrale europea smentita però dall’Eurotower, Wall Street ha incrementato i suoi guadagni.

Il Nasdaq guida la Borsa, avanzando dell’1,75% in virtù dei buoni dati provenienti da Apple e Texas Instruments. Nel contempo, cresce di un punto percentuale anche il Dow Jones.

Per Wall Street si tratta della miglior seduta dell’anno. Una seduta che fa bene anche al Giappone, e che fa da traino per il rialzo dei suoi listini. L’Europa, invece, oggi ha provato a consolidare le buone posizioni della giornata di ieri. Giovano le indiscrezioni sul possibile intervento della Banca centrale, che potrebbe acquistare obbligazioni delle aziende sul mercato secondario. Tuttavia, come accennato, da Francoforte hanno precisato che questa opzione non è stata presa in considerazione.

Shane Oliver, economista di Amp Capital Investitors, durante un’intervista a Bloomberg ha così spiegato la situazione attuale sui mercati:

Di base, la convinzione dei mercati è che la Bce e la BoJ colmeranno il vuoto lasciato dalla Fed, che si appresta a chiudere i rubinetti con lo stop agli acquisti straordinari di titoli di Stato e ipotecari. La situazione attuale dei mercati, che dopo un lungo calo durante la prima parte di ottobre mettono a segno dei mini-rally, sembra la classica fase di correzione: la propensione degli investitori è spinta all’estremo negativo, quindi i mercati scendono e diventano di nuovo sottovalutati. A quel punto gli investitori più svegli trovano nuove opportunità d’acquisto e tornano a comprare.