L’influenza suina in America mette a rischio i consumi in Italia

Dopo l’influenza mortale che ha colpito abitanti messicani e ora anche cittadini statunitensi, si teme per il mercato di suini anche in Italia. Acquistare carne di maiale e salumi italiani senza cedere alla paura ingiustificata – afferma Coldiretti – è un comportamento di buon senso ma è anche un gesto di responsabilità per evitare di far chiudere senza ragione gli allevamenti italiani mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro, dalle stalle ai negozi. L’associazione inoltre ci tiene a precisare che in Italia da almeno dieci anni non è importata carne dal Messico e che nei cinquemila allevamenti italiani non è stato riscontrato nessun caso di contagio. Il rischio in realtà è che in Italia la paura porti a un blocco ingiustificato dei consumi.

Lascia un commento