Borse altalenanti. Il mondo aspetta le elezioni di medio termine negli USA

di Daniele Pace Commenta

federal reserveOre 17.10. I mercati azionari vivono una giornata di sofferenza, con l’Asia e l’America in rosso. In Europa, Milano va giù, mentre reggono le altre piazze.

Milano perde lo 0,23%, mentre Londra sale dello 0,53%. A Francoforte si registra il +0,20% mentre Zurigo guadagna o 0,43%. Parigi guadagna lo 0,14%.

Le altre borse

Male invece Tokyo e l’Asia in generale che risente sempre dell’incertezza geopolitica tra Cina e USA. La Borsa di Tokyo perde l’1,55%, mentre Shanghai scende dello 0,4% e Shenzhen resta in rosso anche se vicino alla parità. Male Wall Street, dopo un buon inizio per Dow Jones, e S&P 500, ora appena sotto alla parità. Il Nasdaq invece ha sofferto fin dall’inizio, e ora cede lo 0,86%.
A Milano, Stm ha annunciato di voler riacquistare le azioni dell’azienda fino a 750 milioni di dollari, riacquisendo il 5,2% del capitale.

Nonostante il ribasso dello spread italiano fino a 290 punti, le banche italiane segnalano una certa sofferenza a Piazza Affari. Il decennale italiano è al 3,31% sul mercato secondario.

Oggi salgono euro e sterlina, sul dollaro. La moneta unica sale a a 1,1392 dollari e 129,5 yen, la moneta britannica va a 1,3005 sul dollaro.

Scende il petrolio, con il Wti arretrano a 62,84 dollari e il Brent a 72,62 dollari al barile, mentre l’oro resta stabile.