Il Comitato di Basilea propone regole bancarie più leggere

di Redazione Commenta

Il Comitato di Basilea per la Supervisione Bancaria ha dunque deciso di rendere meno stringenti le norme che regolano il capitale e la liquidità degli istituti di credito: c’è comunque da sottolineare che sono state introdotte delle nuove restrizioni a tal proposito, in particolare sul numero di prestiti collegati al rischio. Le misure in questione verranno applicate per la prima volta nel corso dei prossimi mesi e dovranno essere implementate in maniera totale entro la fine del 2018. La presa di posizione del panel vuole essere un compromesso tra le richieste delle varie parti; in effetti, sono soprattutto Germania e Francia a chiedere limiti meno stringenti per consentire alle proprie banche di centrare i target di capitale, mentre paesi come Usa, Svizzera e Regno Unito non si sono pronunciati. I risvolti maggiori di queste norme innovative dovrebbero riguardare soprattutto l’Asia: gli investitori, come sottolineato da gran parte degli analisti, potranno ora guardare agli istituti giapponesi e alla loro nuova convenienza.

Lascia un commento