Ericsson acquista l’italiana Pride

Ericsson ha acquistato Pride, una società italiana specializzata nella system integration Ict con un fatturato di circa 130 milioni di euro ed un organico di oltre mille dipendenti. I dettagli dell’operazione, che dovrebbe concludersi il prossimo febbraio, non sono ancora stati resi noti in quanto si attende il via libera dell’antitrust. Quello che si sa è che l’acquisizione riguarderà la totalità delle azioni di Pride. L’operazione, come spiegano i vertici della Ericsson, rientra in un più vasto progetto di rafforzamento del gruppo all’interno del mercato italiano delle telecomunicazioni.

L’acquisizione di un’azienda come Pride – commenta Cesare Avenia, Amministratore Delegato Ericsson Italia– rappresenta un traguardo importante per noi, perché ci permette di mettere a disposizione del mercato italiano un approccio e una strategia completa ed integrata, attraverso l’offerta di servizi di consulenza e di system integration insieme ad una consolidata esperienza nello sviluppo di servizi innovativi e tecnologicamente avanzati.

Lascia un commento