Conti di trading online: caratteristiche

Fare trading online significa sfruttare, in maniera opportuna, le fisiologiche oscillazioni di mercato per guadagnare soldi. Non è un gioco anche se purtroppo si usa l’espressione giocare in borsa ma un’attività seria. Per riuscire a guadagnare con il trading online servono, sostanzialmente, due elementi: un buon conto di trading online e una buona strategia di trading.

A parole sembra facile, ma qual è il miglior conto per il trading online?

E’ un discorso molto complesso perché parlare di trading online significa affrontare un argomento vastissimo. Ad esempio, esistono diverse forme di trading online. E’ possibile, tanto per dire, fare trading di opzioni binarie o di Contratti per Differenza e ovviamente ognuna di queste forme di trading necessita di conti diversi.

Quindi ancora prima di decidere qual è il miglior conto di trading dobbiamo decidere qual è la forma di negoziazione finanziaria che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Trading online: è migliore in banca?

Molto spesso i trader alle prime armi aprono conti su piattaforme che appartengono a banche italiane. Il trading online è migliore se fatto in banca? Diciamo che esistono offerte interessanti delle banche italiane ma nessuna di queste, al momento, consente di fare trading con le opzioni binarie o con i contratti per differenza.

Moltissimi trader italiani, soprattutto i più esperti e smaliziati, operano quindi con piattaforme di trading online completamente indipendenti e, spesso, ottengono condizioni decisamente più concorrenziali rispetto a quelle offerte dalle banche.

Le caratteristiche principali di un conto di trading online

Se torniamo ai conti di trading online, proviamo ad analizzare quelle che sono le caratteristiche salienti, quelle che fanno la differenza quando si deve fare una scelta. Una delle primissime caratteristiche è l’affidabilità. Non si deve mai aprire un conto di trading su una piattaforma che non sia autorizzata e regolamentata dalla CONSOB (o da altra autorità di vigilanza con sede in un paese comunitario) perché un conto non autorizzato di solito può generare problemi (e spesso nasconde vere e proprie truffe).

Detto questo, è necessario esaminare le altre caratteristiche fondamentali di un conto e in particolare la convenienza. Sono da evitare tutti i conti di trading che prevedono un costo fisso o variabile o una commissione. L’unico costo accettabile è lo spread, cioè una piccola differenza tra il prezzo a cui è possibile vendere e quello a cui è possibile comprare. Ovviamente anche questo spread deve essere il più conveniente possibile.

Alcuni conti offrono anche un bonus omaggio che può essere di vari tipi. In alcuni casi è possibile che venga offerto anche senza effettuare nessun deposito (bonus senza deposito) ma in questo caso l’ammontare è molto limitato. In altri casi, invece, il bonus è offerto in base all’ammontare del deposito sul conto. In questo caso i bonus possono arrivare a svariate migliaia di euro.

Un buon conto di trading, infine, deve poter essere gestito con una piattaforma informatica accessibile da più dispositivi (ormai siamo nell’era del mobile) e facile da usare.