Air France: Alitalia in secondo piano. Il mercato italiano in crescita

di Daniele Pace Commenta

Alitalia, modifiche piano industriale crescita esuberiL’Air France ha messo l’acquisto di Alitalia nel cassetto delle cose meno interessanti del momento. L’azienda ha iniziato a guardare al mercato italiano in prima persona, con un settore in cui sta crescendo che potrebbe diventare interessante anche senza Alitalia.

Air France in Italia

Air France-Klm è cresciuta del 10% rispetto al 2017, sul nostro territorio. E così si prepara a sbarcare con alcune novità per battere la concorrenza, in particolare di Lufthansa, sulle tratte dei nostri cieli. In aumento i posti disponibili e le operazioni per Joon, l’associata low cost per il trasporto aereo da Roma e da Napoli a Parigi.
Poi nuove tratte anche per gli aeroporti del sud. Per Parigi si potrà partire anche da Catania, Bari e Cagliari. Un aumento della potenzialità di trasporto pari al 8%.

Le nuove rotte

Secondo la direzione francese, Alitalia deve restare in SkyTeam, anche se non verrà acquistata da Air France. Ora, per i cugini, la priorità non è più l’acquisto del vettore aereo, ma la conquista del mercato, anche nel caso la Lufthansa dovesse decidere di prendere Alitalia. Si sta preparando dunque a limitare un’eventuale potenza commerciale dell’Alitalia sotto la bandiera tedesca. Interesse per Alitalia dunque passato in secondo piano. Il 27 marzo aprirà la rotta Catania-Parigi con tre voli a settimana. A luglio e agosto cinque voli da Bari e uno al giorno da Cagliari.