Ita sceglie Airbus per la sua flotta

di Valentina Cervelli Commenta

Ita ha scelto Airbus per il rinnovo della sua flotta: è stata la stessa azienda a confermare questa decisione. La società ha deciso per un costruttore europeo, ovvero il gruppo franco tedesco, invece di optare per la Boeing, statunitense eseguendo una scelta che potrà portare diversi vantaggi a Ita.

Due accordi per i velivoli di Ita

Da quel che è stato reso noto Ita ha firmato due accordi differenti: il primo con Airbus per 28 aerei, e uno con Air Lease Corporation per la fornitura in leasing di altri 31 velivoli sempre prodotti da Airbus. “Complessivamente Ita acquisirà nell’arco di piano 56 aerei Airbus in leasing a condizioni significativamente più vantaggiose di quelle riservate ad Alitalia” hanno sottolineato da Ita confermando la firma di un Memorandum di Understanding con i franco tedeschi per ben 28 aerei e più nello specifico per 10 Airbus A330neo per voli di lungo raggio, 7 aerei regionali della famiglia Airbus A220 e 11 della famiglia A320neo per medio raggio. Questa ultima tranche sarà consegnata a margine del completamento del Business Plan.

Per ciò che concerne la partenza del 15 ottobre, il vettore userà 52 aerei Airbus appartenenti alla vecchia Alitalia. Come già sottolineato è stato firmato un accordo anche con l’ALC, Air Lease Corporation, per ottenere in leasing altri 31 velivoli Airbus di nuova generazione, fra aerei di lungo, medio e corto raggio. Questo porterà Ita, tra le altre cose, a dimezzare il numero delle società di leasing rispetto a quelle usate da Alitalia nel corso della sua amministrazione straordinaria, rimanendo con le sei caratterizzate da una maggiore solidità finanziaria per arrivare a un totale di 105 velivoli entro il 2025.

Accordo commerciale Ita-Airbus gratificante

Tecnicamente parlando le prime consegne dei nuovi velivoli partiranno intorno a marzo 2022, consentendo a Ita di seguire il suo piano di conversione della flotta con aerei più performanti e sostenibili anche dal punto di vista ambientale: la scelta di un solo fornitore poi darà modo all’azienda non solo di essere più efficiente ma di avere meno problemi anche per ciò che riguarda la fornitura di pezzi di ricambio. Il presidente di Ita, Alfredo Altavilla non ha ovviamente celato la sua soddisfazione per l’accordo commerciale siglato:

La partnership strategica con Airbus e Alc è cruciale per Ita al fine di imprimere una svolta al nostro Business Plan nel raggiungimento dell’obiettivo di operare una nuova flotta rispettosa dell’ambiente e con costi operativi e di leasing significativamente bassi. Voglio ringraziare sia Christian Scherer, Chief commercial officer di Airbus, sia Steven F. Udvar-Házy, Presidente Esecutivo di Air Lease Corporation, per la fiducia riposta nel futuro della nostra nuova compagnia aerea

Soddisfazione è stata espressa anche da Airbus, gratificata dal fatto che Ita abbia scelto il gruppo come partner commerciale. “Fin dall’inizio, abbiamo lavorato a stretto contatto con Ita, ascoltando attentamente le loro esigenze“, hanno spiegato. “Oggi siamo orgogliosi e grati di essere al fianco di ITA nella costruzione del suo futuro insieme“.