Nuova asta Buoni Ordinari del Tesoro Marzo 2012

di Francesco Giocondo Commenta

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emesso il comunicato stampa numero 27, con il quale ha diffuso i dettagli sull’asta BOT del 15 marzo 2012 con regolamento previsto al 13 marzo.

Tra 7 giorni verranno a scadere BOT annuali per 8.250 milioni di euro e al tempo stesso verranno proposti Buoni Ordinari del Tesoro con scadenza sempre annuale per 8.500 milioni di euro, insieme a BOT trimestrali per 3.500 milioni di euro con scadenza il 15/06/2012 (92 giorni).

I titoli di Stato in emissione al 15 marzo saranno sottoscrivibili per importi minimi di mille euro dagli investitori ed ancora una volta l’attenzione sarà tutta per la scadenza più lunga dell’asta ovvero per i BOT annuali.

Anche se l’arco temporale è comunque molto ristretto (il vero problema sono quelli a 3 e 10 anni) la fiducia degli investitori si misura anche con le scadenze annuali e sopratutto si misura la disponibilità economica e la voglia di investire del mercato. L’Italia con monti è stata ampiamente rilanciata nel panorama Europeo e dopo le sbandate del Governo precedente finalmente sembra che la credibilità del Bel Paese sia tornata a livelli di decenza. La Merkel è sempre più positiva e positivi sono anche i giudizi oltre oceano, nonostante il rischio Grecia non è scomparso e le critiche per l’operazione di rifinanziamento della BCE non sono ancora del tutto esaurite.

Il mese di Marzo dal punto di vista finanziario è rilevante solo per l’attenzione rivolta al programma “swap” dei titoli Greci, mentre per il resto non ha particolari eventi che potrebbero cambiare le previsioni di lungo periodo, anche se l’asta dei BTP successiva sarà comunque seguita con la dovuta attenzione dagli operatori, che ancora non hanno visto consolidamenti sullo spread raggiunto con il Bund come invece qualcuno si aspettava di vedere già dal mese precedente.

TITOLI DI STATO

RISULTATI ASTA BTP

Lascia un commento