Offerta BOT, CTZ e BTP€i di Maggio 2012

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato le prossime emissioni di CTZ e BTP€i per il giorno 28 maggio 2012 e di BOT semestrali per il giorno 29 maggio, entrambe con regolamento al 31 maggio 2012.

Anche se gli investitori (sopratutto istituzionali) attendono i BTP Italia in emissione nei primi giorni di Giugno prossimo, le prossime aste del MEF appena annunciate potrebbero riservare qualche sorpresa.

I Certificati del Credito del Tezoro “Zero Coupon” in emissione hanno decorrenza 31 maggio 2012 e scadenza 30 maggio 2014 e saranno offerti per un ammontare compreso tra 2,5 miliardi di euro e 3,5 miliardi di euro (l’ISIN è da attribuire).

I buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’area Euro in emissione nella stessa giornata invece sono due titoli distinti; il primo ha decorrenza 15 settembre 2010 e scadenza il 15 settembre 2016, per un interesse annuo lordo retribuito semestralmente pari al 2,10% (ISIN IT0004682107. Il secondo titolo in emissione ha decorrenza 15 marzo 2006 e scadenza 16 settembre 2017 ed offre, al pari dell’altro, il 2,10% di interesse annuo lordo retribuito semestralmente (ISIN IT0004085210). L’importo del secondo BTP€i è compreso tra 500 milioni di euro e 750 milioni di euro.

DETTAGLI ASTA BOT 11 MAGGIO 2012

L’asta prevista per il giorno successivo è relativa invece ai Buoni Ordinari del Tesoro a sei mesi e prevede un collocamento di 8,5 miliardi di euro di titoli con scadenza a 183 giorni e regolamento sempre al 31 maggio prossimo. In questa stessa data vengono a scadere BOT semestrali e flessibili per un importo complessivo di 12,168 milioni di euro, mentre la circolazione di BOT al 15 maggio 2012 era pari, secondo i dati diffusi dal MEF, a 168.411,566 milioni di euro, di cui 13.500 milioni di euro flessibili, 9.500 milioni di euro trimestrali, 53.434 milioni di euro semestrali e 91.977,566 milioni di euro annuali.

Durante le due giornate interessate dall’emissione è possibile che il mercato azionario venga direttamente coinvolto dai risultati ottenuti dal MEF; è previsto quindi un aumento della volatilità nei giorni indicati, anche se nel medio termine le tendenze non cambiamo.

DOMANDA E RENDIMENTO BOT ASTA 11 MAGGIO 2012

Lascia un commento