Risultati Asta BOT 13 Giugno 2012

di Francesco Giocondo Commenta

Domanda sostenuta e tassi di interesse in rialzo nell’asta di BOT di oggi; i dati sulle sottoscrizioni sono ancora una volta in contrasto tra loro stessi e mostrano un quadro di sfiducia generale verso l’Italia e verso i titoli garantiti dallo Stato. Il bid-to-cover di Giugno sui BOT annuali si attesta in leggero calo a 1.73 (rispetto all’1.79 del mese precedente) per una domanda complessiva superiore a 11,2 miliardi di euro. Sono stati collocati tutti i BOT annuali previsti dal MEF per un importo complessivo di 6,5 miliardi di euro ad un tasso di interesse pari al 3,97% lordo. Il rendimento è in netto aumento rispetto al mese precedente, quando vennero collocati titoli di Stati al 2,34%.

Dopo la giornata di Lunedì scorso i rendimenti erano attesi in aumento ma il balzo del tasso di interesse relativo all’annuale ha stupito gli investitori, vista anche la domanda sostenuta e l’interesse generale ancora una volta sopra le attese.

DOMANDA E RENDIMENTO BOT ASTA 29 MAGGIO 2012

Lo spread BTP-Bund dopo il collocamento si attesta poco sotto 460 punti, anche se l’influenza dell’asta sul differenziale è minima; ad allentare le tensioni è piuttosto l’andamento del mercato che segue la fase laterale iniziata nella giornata di ieri, lasciando intravedere un’eventuale ritorno stabile sopra ai 13000 punti.

RISULTATI ASTA BOT 13 GIUGNO 2012

L’influenza dell’asta di BTP prevista per domani sarà sicuramente maggiore sia a Piazza Affari sia sul MOT; a livello internazionale i titoli di stato annuali non hanno mai riscontrato problemi sulle richieste, mentre i BTP a tre anni offerti nella prossima asta saranno un buon metro di misura per la fiducia internazionale verso il Bel Paese.

Lascia un commento