Risultati Finmeccanica 1° trimestre 2012

di Redazione Commenta

Il primo trimestre del 2012 si chiude con un bilancio negativo per Finmeccanica. L’amministratore delegato Giuseppe Orsi ha presentato ieri i risultati al cda che li ha approvati. Orsi ha provato ad allontanare le accuse mosse contro di lui per corruzione internazionale e riciclaggio, dichiarando di non aver “nulla da nascondere”. Intanto il gruppo aerospaziale italiano ha evidenziato una redditività gestionale in calo, ma anche giro d’affari sotto le attese e l’aumento dell’indebitamento. Spicca proprio la crescita dei debiti al 31 marzo 2012, aumentati di oltre 450 milioni di euro a 4,515 miliardi.

Rispetto al 31 dicembre 2011, l’incremento dell’indebitamento finanziario netto è ancor più significativo a 4,515 miliardi da 3,443 miliardi di euro. Per quanto riguarda la redditività, l’utile operativo rettificato è sceso del 20% a 173 milioni di euro (prima di proventi e oneri straordinari). Il giro d’affari è diminuito del 4% a 3,686 miliardi di euro. Stamattina Finmeccanica perde lo 0,9%, mentre l’indice FTSE/Mib guadagna l’1,15%. Ieri il titolo in borsa ha perso il 2,09% a 3.178€.

FINMECCANICA CHIUDE IL 2011 IN PERDITA

Oltre al focus sui conti trimestrali, è innegabile che l’attenzione verta ormai da giorni sull’indagine della procura di Napoli che ha portato l’a.d. Orsi nel registro degli indagati per la vicenda legata alla vendita di elicotteri all’India quando Orsi era il numero uno dell’Agusta Westland. Secondo i pm di Napoli è stata pagata una tangente di 10 milioni di euro alla Lega Nord, che dodici mesi fa aveva sostenuto la nomina di Orsi come a.d. di Finmeccanica.

HITACHI VICINO ALL’ACQUISTO DI ANSALDO STS E BREDA

Intanto, il prossimo 16 maggio l’assemblea degli azionisti dovrà approvare il bilancio 2011 che ha visto Finmeccanica bruciare 2,345 miliardi di euro. Secondo l’a.d. Orsi la colpa va riversata sulla precedente gestione societaria. Da inizio aprile scorso il titolo Finmeccanica ha perso il 27% alla borsa di Milano, mentre da inizio anno il titolo guadagna l’11%.

Lascia un commento