Telecom Italia +3% in borsa su ipotesi rete unica europea

di Redazione Commenta

Inizio di seduta molto positivo peer il titolo Telecom Italia alla borsa di Milano. Le azioni del colosso telefonico italiano guidato da Franco Bernabè stanno evidenziando un rialzo del 3,02% a 0,7165 euro. Il titolo è già salito fino a 0,72 euro, toccando il livello più alto da circa un mese. A mettere le ali al titolo telefonico milanese è la notizia riportata dal Financial Times relativa alla possibilità di creare una rete unica europea. Secondo quanto scritto sul quotidiano britannico, i grandi gruppi europei delle tlc starebbero discutendo di questa possibilità.

La creazione di una rete infrastrutturale pan-europea consentirebbe di unire i mercati nazionali del vecchio continente, seguendo così le indicazioni giunte da Bruxelles che ha suggerito i big europei delle tlc a prendere in considerazione anche “opzioni radicali”. La notizia sta spingendo con decisione l’intero comparto delle telecomunicazioni in Europa. L’idea sarebbe emersa da un incontro riservato tra Joachin Almunia, commissario Ue alla concorrenza, e i manager dei grandi gruppi di tlc europei quali Deutsche Telekom, France Télécom, Telefonica e Telecom Italia.

AZIONI ITALIANE CON I IGLIORI DIVIDENDI 2012

Secondo quanto riportato dal FT, i manager dei big delle tlc europei avrebbero chiuso la riunione promettendosi di esplorare questa idea. Il mercato delle tlc in Europa è in una condizione di grande frustrazione, a causa dell’eccessiva frammentazione che finora ha impedito la concorrenza. Almunia ha sempre rigettato ipotesi di fusione a livello nazionale, ma non ha intenzione di chiudere la porta a un progetto di creazione di una rete unica europea. In questo modo il mercato europeo delle tlc si avvicinerebbe al modello americano e a quello cinese, dove emergono solo 3-4 grandi gruppi.

AZIONI ITALIANE SOTTOVALUTATE DA COMPRARE NEL 2013

La creazione di un mercato unico favorirebbe i consumatori, grazie all’applicazione di tariffe uniche in tutto il continente. Secondo Intermonte l’appeal speculativo del settore dopo la diffusione di questi rumors è aumentato e potrebbe sostenere i prezzi nel breve periodo. La sim milanese ha confermato il rating su Telecom Italia a “outperform” (farà meglio del mercato).

Lascia un commento