Trattative per il rinnovo del contratto Fiat

Archiviate la scorsa settimana con un nulla di fatto, le trattative per il rinnovo del contratto di Fiat dovrebbero riprendere questa settimana, con esiti tuttavia ancora incerti. Venerdì scorso, infatti, le parti impegnate per garantire il rinnovo del contratto di lavoro per i circa 70.000 dipendenti del gruppo Fiat (compresa Fiat Industrial ) hanno optato per un graduale slittamento temporale, al fine di affrontare con maggiore perizia le nuove fasi della trattativa.

La pausa di riflessione maturata dopo il breve incontro di venerdì mattina non sembra comunque aver scoraggiato le parti. Un portavoce Fiat ha in proposito affermato come “nonostante i progressi fatti e il lavoro svolto, le parti prendono atto che esistono ancora punti di divergenza che rendono necessaria una pausa di riflessione. Di contro, una nota di Eros Panicali, segretario nazionale della Uilm, ribadiva come “la trattativa è aggiornata alla prossima settimana; ci divide il mese di decorrenza relativo all’aumento contrattuale” (vedi anche Fiat industrial quotazione a Wall Street).

Ad essere aperto è pertanto principalmente il nodo relativo alla data di decorrenza del nuovo contratto, e – di conseguenza, della “decorrenza dell’aumento medio contrattuale stabilito per l’anno in corso” spiegano i sindacati.

Di contro, ricordava Reuters, sono già stati definiti alcuni punti come l’aumento medio salariali di 40 euro per l’anno in corso, il premio di produzione che aumenta a 120 euro per 12 mensilità con incidenza sul Tfr; la certezza di concordare nei prossimi mesi i contenuti salariali relativi al biennio 2014-2015 (vedi anche Nuove dichiarazioni Fiat – febbraio 2013).

Secondo le parti più ottimistiche, la trattativa potrebbe già concludersi nella prima metà di questa settimana. Vi terremo ovviamente aggiornati su tutti gli sviluppi di questa importante negoziazione, riguardante circa 70 mila dipendenti dell’intero gruppo automobilistico, e di Fiat Industrial. Continuate a seguirci per non perdere nemmeno un aggiornamento sul tema.

Lascia un commento