Le spese esagerate delle società partecipate per le finanze italiane

di Sandro Argenti Commenta

La pubblicazione di indici che misurino l'efficienza delle società partecipate - è chiarito sul sito della spending review - può costituire un importante stimolo al miglioramento delle attività di queste società

Sono ben 1.424 (circa 1 su 4) le partecipate da enti locali che hanno un rendimento negativo in confronto al capitale investito (Roe). È quanto emerge da uno studio effettuato dal commissario alla Spending Review, Carlo Cottarelli che ha analizzato 5.264 società per le quali sono disponibili i conti del 2012.

143 delle società partecipate dagli enti locali nei bilanci del 2012 hanno patrimonio negativo o nullo. Le tre che hanno  il rosso maggiore sono l’immobiliare Cmv di Venezia (-20,3 milioni), la Fiera di Roma (15,7 milioni), la società di trasporti del Lazio Cotral (-14,9 milioni).  Tra le partecipate degli enti locali, rilevate dal ministero dell’Economia, ne risultano 1.075 i cui bilanci 2012 sono, ad oggi, «off limits» anche per il commissario alla Spending Review. Nello studio reso pubblico sono designate come società con «bilanci non disponibili».

Telecom e Telco in vista del prossimo consiglio di amministrazione

«La pubblicazione di indici che misurino l’efficienza delle partecipate – è chiarito sul sito della spending review – può costituire un importante stimolo al miglioramento delle attività di queste società» e «come punto di partenza viene oggi pubblicato su questo sito un fondamentale indice di efficienza, il ‘Return on Equity’ (Roe) calcolato come rapporto percentuale tra risultato netto e mezzi propri». Lo studio, in realtà, non giunge a conclusioni. Non racchiude un’analisi di sintesi ma riconduce in diversi fogli di calcolo le peculiarità delle molte partecipate, in base alla banca dati del dipartimento del Tesoro, frazionandole in quattro soglie di patrimonio che ne denotano la grandezza, per rendere paragonabili le analisi sulla redditività di un mondo di società davvero molto differenti l’una dall’altra.