Tagliare le tasse: Corte dei Conti, è impossibile

di Fil Commenta

La crisi finanziaria ed economica, dalla quale l’Italia a fatica sta uscendo, genererà perdite ingenti che la Corte dei Conti, nel suo Rapporto 2011 sul coordinamento della finanza pubblica, ha valutato in ben 140 miliardi di euro alla fine del 2010; ma il costo della crisi salirà a ben 160 miliardi di euro nel 2013. Di fronte a questo scenario secondo la Corte dei Conti il taglio delle tasse nel nostro Paese è impossibile.

Il tutto specie se si considera che per gli anni a venire l’Italia dovrà rispettare i nuovi vincoli Ue, più stringenti e tali per cui l’Italia ogni anno dovrà mediamente tagliare il debito di ben 46 miliardi di euro, ovverosia tanti quanti ne servono per una “classica” manovra finanziaria “lacrime e sangue”.

Lascia un commento