Analisi Tecnica: indice S&P-MIB a target

La settimana appena trascorsa risulta leggermente più negativa a Piazza Affari, rispetto ai colleghi europei e soprattutto americani: questo a causa dei nostri orari di contrattazione che differiscono di diverse ore da quelli delle altre Piazze. Proprio per questo motivo, noi Italiani non abbiamo beneficiato del rally innescato in extremis Venerdì sera sui future dell’Eurex e del CBoT, concretizzando sul grafico weekly un’altra chiusura notevolmente negativa: da Lunedì mattina a Venerdì sera l’SPMIB ha registrato un calo dell’11,03% (equivalente a circa 2298 punti indice), realizzando un nuovo minimo annuale a 18290. Quadro grafico di medio-lungo periodo quindi invariato, e senza segnali rilevanti.
A livello daily invece la situazione appare decisamente più significativa: l’indice ha praticamente raggiunto la parte bassa del canale blu (distante 200 punti dal minimo di Venerdì), per cui il target si può intendere come confermato. Gia da oggi (complice la chiusura fortemente rialzista del Dow Jones di Venerdì scorso) ci si può aspettare una reazione verso l’alto anche notevole: in caso di gap-up, prestare attenzione ad un eventuale chiusura della “finestra di prezzi”: nel caso avverrà questa ipotesi, e successivamente il trend riprenderà a salire, si decreterebbe l’inizio di un discreto rimbalzo di breve periodo, alimentato dalla sicurezza degli operatori nel ripartire verso l’alto senza lasciare “finestre” da chiudere.
Nella migliore delle ipotesi (ovvero quella rialzista) il primo target ideale è 20346, livello più volte citato e di importanza fondamentale, che quasi coincide con la mediana delle Bollinger Bands.
Nell’ipotesi peggiore invece (ovvero la possibilità di un ulteriore ribasso) allora il target più importante e sul quale convergono diversi tipi di analisi risulta essere area 16500.
Come ogni inizio settimana, è bene riportare sui propri grafici (daily o meglio a time frame 60 minuti) i pivot point, da monitorare per le operazioni intraday nel qual caso il corso delle contrattazioni arrivi a svolgersi nelle loro vicinanze:

1° supporto 17601
2° supporto 16669
1° resistenza 20153
2° resistenza 21773

Lascia un commento