Tesla, cambio al vertice: arriva Robyn Denholm

di Valentina Cervelli Commenta

Cambio al vertice per la Tesla dopo le ultime “bravate” di Elon Musk ma soprattutto in seguito alla denuncia per truffa giunta da parte del Sec, l’ente chiamato a vigilare sulla mercato azionario negli Stati Uniti. La scelta è caduta su Robyn Denholm, chief financial officer (CFO) della società australiana di telecomunicazioni Telstra.

Dopo la necessaria rinuncia all’incarico di presidente che ricopriva si è pensato ad un nome forte e preparato che potesse rispondere alle esigenze di un’azienda come la Tesla, in continuo movimento. Ed è per questo che è stata scelta una professionista come lei per subentrare nel ruolo di presidente. La donna, già parte del consiglio di amministrazione della società sarebbe stata scelta anche perché tra tutti i consiglieri risulterebbe essere quella meno legata all’ex presidente, almeno stando alle parole del Wall Street Journal, il quale di solito non diffonde alla leggera rumors. Robyn Denholm lascerà l’incarico di CFO di Telstra nelle prossime settimane.

Elon Musk, che è ancora CEO di Tesla, si era dimesso un mese fa dopo aver trovato un accordo con le autorità finanziarie americane in base ai problemi occorsi questa estate. Va ricordato che in modo confuso e criptico aveva annunciato il ritiro di Tesla da Wall Street salvo poi, poco dopo, cambiare idea. E creando un movimento azionario che non è piaciuto all’ente di controllo. La Sec contestò infatti a Musk l’annuncio del ritiro, definendolo “falso e fuorviante”, e accusando l’ex presidente di “aver provocato una confusione significativa in borsa e sulle azioni di Tesla, e danneggiato gli investitori”.

Come sarà il prossimo capitolo della società?