Vivendi pronta a vendere quote Telecom?

di Valentina Cervelli Commenta

La Vivendi pronta a vendere quote Telecom per conquistare Mediaset? Sono diverse le illazioni che girano attorno ai tentativi dell’azienda di conquistare la società di Pier Silvio Berlusconi, alcune più vicine alla realtà, altre più fantasiose.

Tra le ultime vi è quella di Vivendi pronta a cedere la quota di maggioranza di Telecom Italia nelle sue mani (pari al 24%), per unirsi con Mediaset e creare un colosso della tv in chiaro e a pagamento. Considerazioni queste che pesano in maniera sostanziale sull’andamento dei titoli in borsa. Non si può fare finta di non ricordare che il tentativo di scalata di Mediaset da parte di Vincent Bollorè potrebbe portare ad una perdita per lo stesso di quasi due miliardi per via delle conseguenze legali della mancata acquisizione di Mediaset Premium. Su tale punto è attualmente in atto un processo.

Berlusconi e la sua azienda posseggono in fin dei conti un contratto vincolante firmato. Potrebbero essere proprio delle vendite o degli scambi di azioni, coinvolgenti Telecom, a fare la differenza. Come sottolinea l’agenzia Bloomberg, Vivendi ridimensionerebbe le preoccupazioni dei regolatori italiani sull’influenza del gruppo di Bollorè nel nostro Paese in questo modo.

Questo però in teoria: al momento i francesi attraverso un comunicato stampa hanno sottolineato di non voler vendere la quota di Telecom Italia. Attualmente il mercato pensa che uno degli obiettivi ricercati dalle parti sarebbe una fusione tra Mediaset e Canal Plus nella speranza di contrastare il monopolio di Netlfix,  Liberty Media e Sky. Pier Silvio Berlusconi è stato chiaro: come reagiranno i francesi?