Via libera anche all’Unico 2009 per persone fisiche: novità nell’ambito delle detrazioni

di Redazione Commenta

Dopo il via libera al modello Unico mini 2009 per i redditi più comuni e semplici, l’Agenzia delle Entrate presenta la versione definitiva anche del nuovo modello Unico 2009 per le persone fisiche: quest’ultimo riguarda circa 11 milioni di contribuenti e si riferisce al periodo di imposta 2008. Una delle novità più rilevanti di questo modello è senz’altro l’esclusione dell’Irap (l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive, la quale colpisce il valore della produzione netto delle imprese) dalla dichiarazione; infatti, a partire da quest’anno la dichiarazione relativa al modello Irap verrà presentata in forma del tutto indipendente alla Regione o Provincia autonoma in cui si trova il domicilio fiscale della persona che la compila.


Molto interessanti sono anche le innovazioni apportate nell’ambito delle detrazioni fiscali. Anzitutto, il limite per la detrazione relativo agli interessi passivi ha visto aumentare il suo tetto massimo fino a 4.000 euro, mentre le detrazioni per le spese di formazione dei docenti, studenti universitari che si trovano fuori sede e per l’acquisto di abbonamenti del trasporto pubblico vengono introdotte proprio in questa occasione e sono dell’ordine del 19%. Sono state confermate, poi, le detrazioni fiscali delle spese volte a riqualificare dal punto di vista energetico il patrimonio edilizio (55%) e quelle per le spese di ristrutturazione (36%).

Vi sono novità anche per i contribuenti minimi, ovvero quella categoria che ricomprende piccoli imprenditori e i professionisti: per essi debutta infatti, all’interno del fascicolo 3, il cosiddetto quadro CM, il quale è dedicato a coloro che nel periodo di imposta 2008 hanno usufruito proprio del regime dei contribuenti minimi previsto dalla legge finanziaria. Il modello Unico 2009 è aggiornato al 23 gennaio scorso ed è munito di relative istruzioni. C’è infine da sottolineare che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono anche disponibili le versioni definitive di Unico 2009 per gli enti non commerciali e quello relativo alle società di persone.

Lascia un commento