A Piazza Affari il Ftse Mib in leggero rialzo e bene Mps in attesa dei dati dell’Istat

di Sandro Argenti Commenta

Piazza Affari Palazzo Mezzanotte Sede della Borsa di MilanoCon Wall Street che ieri era chiusa per il Thanksgiving Day e oggi è aperta solo per metà seduta, Piazza Affari e le altre Borse europee sono in leggero rialzo. Nella Borsa di Milano il Ftse Mib è in crescita dello 0,12% a 19.123 punti. A influenzare i mercati finanziari italiani è la situazione politica dopo le vicende degli ultimi giorni, dalla decadenza da senatore di Berlusconi al voto sulla Legge di Stabilità. In particolare, c’è ora da capire se esiste ancora una maggioranza e quali sono i nuovi scenari dopo che Forza Italia ha affermato di non appoggiare più il governo Letta. Il Quirinale ha detto che è necessaria la fiducia del Parlamento per valutare l’esistenza di una nuova maggioranza e a questo punto diventa decisivo il Nuovo Centrodestra. C’è da capire quindi se ci sono i numeri, che al momento sembrano essere garantiti dalla nuova formazione politica di Alfano, ma un po’ di incertezza maggiore si riscontra.

In attesa del congresso del Pd dell’8 dicembre, Renzi ha affermato che è finito il governo delle larghe intese. Si parla di una svolta, mentre Alfano chiede un programma di governo chiaro. Insomma, i prossimi giorni saranno fondamentali per capire da che parte si andrà.

Lo spread non sembra risentire della nuova situazione politica. Oggi dovrebbero poi arrivare una serie di dati dell’Istat molto importanti che riguardano anche la disoccupazione a ottobre.

Tra i titoli a Piazza Affari c’è Mps in crescita con il +2,07% dopo la presentazione del piano industriale per il periodo 2013-2017. Mps ha l’obiettivo di ridurre i costi facendo dei tagli al personale e chiudendo alcune filiali.