Borse europee in sofferenza. Bene Tokyo. Spread stabile

di Daniele Pace Commenta

Le borse europee sono in sofferenza e vanno giù. A Milano il Ftse Mib perde lo 0,65%, Londra lo 0,57%, così come Francoforte che perde lo 0,43% e Parigi, sotto dello 0,73%. A Milano il comparto bancario e la stabilità dello spread riescono a limitare le perdite. Ma nel contenpo la borsa perde con Astaldi, ancora alle prese con il downgrade, e Atlantia, sempre in sofferenza. Male anche Mediaset.

Molto bene Tokyo, che chiude al +1,3%. Wall Street invece ha segnato ieri una battuta d’arresto.

Le altre notizie

Lo spread italiano continua la sua fase di stabilità e si trova ora a 246 punti. Il rendimento resta al 2,9%.

L’euro sale, in attesa del meeting della Bce. Oggi sono stati pubblicati i dati sugli occupati nell’Unione Europea. Ottime notizie, visto che si è registrato un record, con una crescita dello 0,4% nell’eurozona e dello 0,5% nell’Ue. Sono 238,9 milioni i lavoratori dell’Unione, e 158 milioni per l’Eurozona. In Gran Bretagna disoccupazione sempre al 4% a luglio, mai così bene dal ’75. Poi l’indice di fiducia delle imprese tedesche Zew, che sale a 76 punti, con un quasi +4. Sale il petrolio con il Wti a 67,60 dollari al barile e il Brent a 77,52 dollari. Scende l’oro, a 1196 dollari l’oncia.