Borse positive, ma Milano cade. Wall Street verso un altro record

di Daniele Pace Commenta

I futures su Wall Street hanno dato linfa alle borse europee, con l’unica eccezione di Milano. Fanno bene le parole di Jerome Powell, presidente Fed, che si dichiara prudente sul rialzo dei tassi. Questo sarà prudente e in linea con la crescita economica degli Usa.

Le borse europee

Londra oggi è chiusa per il bank holiday di agosto. Buon trend per Francoforte, che segna il +0,71% e Parigi, a +0,65%.

A New York, dopo gli ottimi futures, il Dow Jones avanza dello 0,55%, il Nasdaq sale dello 0,6% e lo S&P 500 registra un +0,50%.

Dal punto di vista politico, l’Italia alza la voce sul bilancio della UE, paventando un veto. Le nuove dichiarazioni di Di Maio portano lo spread a salire di nuovo fino a quota 280 punti. Il rendimento resta al 3,15%. Il giudizio di Bloomberg resta comunque prudente, anche se nessun allarme viene lanciato sul nostro paese. Poi sarà la volta di Fitch ad analizzare la nostra siituazione, con un rating che al momento è a “BBB”. Più cauta Moody’s, che aspetterà ottobre, prima di tornare sul rating italiano.

Intanto si rafforza leggermente il dollaro. L’euro oggi vale 1,1615 dollari, contro i 1,1628 dollari di venerdì. La coppia Euro/yen va a 129,05 e usd/yen a 110,05. Novità dalla Cina, dove la Banca centrale riprende la sua politica interventista e anti-ciclo sullo yuan. Le borse cinesi si segnalano per i forti rialzi, con Shanghai a +1,9% e Hong Kong a +2.02%.

Ancora tensioni invece sulla lira turca.
Petrolio stabile e forte aumento dell’oro, a +1,7%.