Progetto Generali Italia oggi al via

di ND82 Commenta

generaliE’ una vera e propria rinascita per il gruppo Generali Assicurazioni, che in 11 mesi di cura-Greco ha cambiato completamente volto, tra l’altro migliorando del 30% la propria capitalizzazione di borsa dopo che la quotazione era clamorosamente crollata sui minimi storici di 8,04 euro sul finire di maggio 2012. Mario Greco è ceo group del Leone di Trieste dal 1° agosto 2012, in sostituzione di Giovanni Perissinotto che ormai non godeva più della fiducia dei grandi soci. Da allora Greco ha cambiato volto al vecchio Leone triestino.

Ha fatto shopping, cassa e ricomposto il team dei manager, senza contare l’ottima performance in borsa. In undici mesi il gruppo è ormai irriconoscibile e oggi parte anche il Progetto Generali Italia. Greco ha puntato molto sulla cessione delle attività non-core del gruppo, facendo cassa in modo continuativo. Ha istituito il Group management committee e ha dato il via alle vendite. A settembre scorso ha venduto l’israeliana Migdal per 705 milioni, poi una quota in Banca Generali per 185 milioni (restando però al comando con il 51,5%).

Ha venduto anche le attività di riassicurazione Vita negli USA per 700 milioni, con 150 milioni di plusvalenza. Di recente ha ceduto anche attività in Messico, ricavando 650 milioni circa con 500 milioni di plusvalenza. In totale Generali Assicurazioni ha incassato 2,2 miliardi di euro, poco più della metà dei 4 miliardi di euro di incassi programmati entro il 2015. L’attività di cessioni di asset non-core prosegue in modo spedito. Tuttavia il gruppo triestino non si sta limitando solo a vendere.

MEDIOBANCA ABBANDONERA’ MODELLO DI HOLDING

Grazie a questi incassi ha finanziato l’acquisto del 76% detenuto in Gph del magnate ceco Petr Kellner. La quota restante, invece, entrerà nel perimetro del gruppo assicurativo triestino nella seconda parte del 2014. Resta ancora da vendere la banca di Lugano Bsi, che potrebbe finire nelle mani di qualche investitore di Hong Kong, e il fondo assicurativo degli agricoltori Fata Assicurazioni (forse a Cattolica). Greco punta forte sul mercato domestico. Oggi parte il Progetto Generali Italia, con la fusione di Ina, Assitalia e la direzione Italia del gruppo. Nel terzo trimestre Toro sarà fusa in Generali Italia. Il titolo in borsa piace agli analisti: Kepler Cheuvreux si aspetta “fuochi d’artificio” dopo “10 anni di buio”, per cui consiglia l’acquisto delle azioni con target a 16 euro.