Autogrill spin-off attività sempre più vicino

E’ ormai solo questione di tempo e poi lo spin-off delle attività di Food & Beverage e Travel & Duty Free di Autogrill diventerà realtà. Infatti, secondo quanto riportate da alcune agenzie di stampa, la famiglia Benetton avrebbe dato il suo beneplacito al progetto di separazione. Stamattina alla borsa di Milano le azioni Autogrill sono molto acquistate e attualmente evidenziano un progresso dell’1,76% a 8,06 euro. I prezzi hanno toccato un massimo intraday a 9,01 euro, il livello più alto delle ultime due settimane.

L’operazione di separazione delle attività di duty free da quelle del food & beverage è da tempo richiesta a gran voce dal mercato e già al vaglio del management da diversi mesi. Secondo quanto riportato dal quotidiano finanziario MF-Milano Finanza, una fonte vicina al dossier avrebbe dichiarato che sarebbe in atto una ricognizione dei crediti e dei debiti e la loro successiva separazione con l’attribuzione di ciascuno di loro alla rispettiva area di business.

AUTOGRILL E BURGER KING SEMPRE PIU’ ALLEATI

Sebbene il progetto di scissione non sia entrato ancora nel vivo, gli addetti ai lavori non escludono che nel breve termine possa avvenire un’accelerazione del processo di spin-off dopo che alla fine dello scorso anno si era verificata una condizione fondamentale per portare avanti il dossier, ovvero il rinnovo delle concessioni in Spagna. Se dovesse avvenire realmente la scissione tra le attività di Food & Beverage e quelle del Duty Free, il beneficio sarebbe quello di liberare il valore inespresso dalle due aree di business appetibili per potenziali integrazioni. Allo scopo di aumentare le sinergie e la redditività, entrambe le attività necessitano di incrementare la massa critica.

AUTOGRILL: TITOLO BOCCIATO DA KEPLER

Agli analisti finanziari l’ipotesi di scissione piace molto. Secondo gli esperti di Equita Sim, l’operazione probabilmente si farà e “sarebbe un catalyst positivo per il titolo soprattutto perché consentirebbe di scelgiere il veicolo nel quale investire e potrebbe agevolare aggregazioni industriali”. In borsa il titolo Autogrill resta molto apprezzato dagli investitori. Lo scorso 4 gennaio ha toccato quota 9,085 euro, ovvero il massimo più alto da maggio 2011.

Lascia un commento