Risultati americani molto soddisfacenti per Autogrill

di Redazione Commenta

Autogrill sorride alla luce degli ultimi dati relativi all’andamento del giro d’affari negli Stati Uniti. Alla base dell’euforia degli ultimi giorni c’è infatti la pubblicazione delle prestazioni del settore del traffico aereo nell’economia nordamericana, dove Autogrill è presente con una forza importante sia nel settore food & beverage che nel retail & duty free. Dati che hanno sospinto al rialzo le aspettative della compagine sull’evoluzione del comparto e del futuro aziendale.

Di fatti, i dati ufficiali del mese di gennaio 2013 si riferiscono a un aumento del 2 per cento complessivo, in virtù di uno sviluppo del 2 per cento nel traffico interno e del 2,3 per cento nelle tratte internazionali, principalmente verso l’America Latina. Stando a quanto affermano in proposito gli analisti di Banca Imi, “nel complesso l’inizio dell’anno è stato positivo, con i volumi in aumento sulle tratte principali, eccetto per l’Atlantico”, mentre “a livello mondiale si è avuta una lieve crescita dello 0,7%” (vedi anche Scorporo Autogrill).

Per quanto concerne le previsioni di breve termine, gli esperti indicano in + 1,4 per cento le crescite del traffico aereo statunitense nel 2013, con impatto positivo sul gruppo, a sostegno dei ricavi e in aiuto alla complessiva buona performance societaria.

Sul fronte della riorganizzazione strutturale, Autogrill ha confermato di voler procedere nel compimento dell’operazione di scorporo della divisione retail & duty free, che potrebbe portare anche a un’ipo. Stando ai principali osservatori di mercato, il collocamento potrebbe avvenire sulla piazza spagnola di Madrid, su quella britannica di Londra o su quella locale di Milano.

Ad ogni modo, per poter portare a termine l’operazione è necessario attendere che la cessione di 240 negozi degli Stati Uniti da parte della società controllata HmsHost, operante nel settore food & beverage, diventi effettiva in favore di World Duty Free, specializzata nel retail.

Continueremo a monitorare il trend della società anche nel corso delle prossime settimane.

Lascia un commento