Juventus regina anche di borsa

di Daniele Pace Commenta

Le cose per la Juventus non vanno bene solo sui campi di calcio, ma anche sulle quotazioni in borsa, che sono salite vertiginosamente. L’aumento è del 191% rispetto all’inizio dell’anno, e i bianconeri vincono la loro sfida nei confronti delle altre società quotate, sia italiane che straniere. La Lazio stacca il secondo posto in Italia, con un aumento del 56% delle proprie azioni, grazie ad un ottimo campionato, mentre l’ultima società italiana quotata a Milano, lascia le sue quotazioni invariate. La performance delle migliori quotazioni della Juventus si ripetono anche in Europa, dove la Juve risulta prima, e la Lazio seconda, mentre al terzo posto si piazza il Borussia Dortmund, che segna un +50%, seguito dal Celtic con un +30% e quindi dall’Ajax con il 15%, dall’Arsenal con un +14% e dal Manchester, con solo il +4%.

Se la Juventus dovesse vincere anche la Champions League, è molto probabile che la Juve migliorerà ancora un pochino le sue performances, prima delle prese di profitto fisiologiche, quando il nuovo campionato riazzererà i valori in campo. Allora gli investitori potranno vendere le azioni, prima di riacquistarle, a secondo delle decisioni bianconere, che però sembrano rosee, vista la solida posizione finanziaria dei torinesi.