Ok della Consob all’opa Docomo-Buongiorno

di Redazione Commenta

Una nuova pagina arricchisce l’appassionante romanzo dell’offerta pubblica di acquisto che sta coinvolgendo i tedeschi di Docomo e la spa Buongiorno: se ne era già parlato qualche giorno fa, ora si deve aggiungere che la compagnia teutonica ha provveduto a comunicare l’approvazione definitiva da parte della Consob al documento di offerta in questione. Volendo essere ancora più precisi, si sta parlando dell’offerta pubblica volontaria che sta coinvolgendo quasi 112 milioni di titoli azionari ordinari di Buongiorno: si tratta, in larga misura, di azioni ordinarie che sono state emesse e sottoposte a sottoscrizione (circa 106,8 milioni del totale appena menzionato), mentre una piccola parte è rappresentata da titoli che devono essere emessi a fronte dell’esercizio dei diritti di stock option che sono già maturati (2,9 milioni di strumenti).

OPA SU BUONGIORNO SPA DA PARTE DI NTT
L’eventualità, poi, è che altre 2,1 milioni di azioni ordinarie possano essere emesse in questo caso, sempre in riferimento ai diritti di stock option, più precisamente quelli che dovrebbero maturare in forma anticipata dopo una appropriata delibera da parte del cda. Nel dettaglio, Docomo andrà a versare un corrispettivo molto preciso per ogni singola azione, vale a dire due euro, una cifra che sarà erogata per intero in denaro cash e rispettando in modo esatto la data di pagamento. L’adesione è già stata concordata con Borsa Italiana, tanto che si sa che le 8:30 del prossimo 4 giugno rappresenteranno il momento iniziale dell’adesione stessa, mentre il termine è stato fissato alle 17:30 del 6 luglio.

OPA BUONGIORNO-DOCOMO: LA CONSOB RICEVE IL DOCUMENTO

Ovviamente, sono sempre possibili proroghe temporale e altri tipi di modifiche. Il versamento avrà luogo in contemporanea al trasferimento di proprietà dei titoli nei confronti di Docomo (il termine scelto è l’ottavo giorno di borsa aperta che segue alla chiusura dell’adesione). La giornata odierna, infine, sarà decisiva per la messa a disposizione del documento di offerta al pubblico.

Lascia un commento