Le borse europee aprono positive. Sale il Pil cinese

Questa mattina le borse europee sono tutte positive, seguendo quanto realizzato a Wall Street, dove il Dow Jones ha chiuso con il +0,87% e il Nasdaq con il +0,70%. Stabile il Nikkei, che chiude al +0,07%.

Le borse europee

Le borse europee sono tutte positive, con Milano che segna il +0,38%, Londra il +0,17%, Parigi il +0,22% e Francoforte il +0,66%. Si segnala il Pil cinese, con il +6,8% nel primo trimestre, anche se la produzione industriale del paese asiatico segna una flessione (+6%) rispetto al mese precedente.
Continua la fase di debolezza del dollaro, con la coppia EUR/USD a 1,2399 (ieri era a 1,2368 dollari).
Nessuna novità per lo spread italiano, attorno ai 127,3 punti, con rendimenti decennali all’1,79%. Salgono invece i rendimenti del Bund tedesco, a 0,52%.
Attesa per i dati Istat su inflazione e commercio estero a febbraio. Saranno pubblicati anche i dati sulla disoccupazione in Gran Bretagna, dell’indice Zew di aprile in Germania e della produzione industriale USA a marzo.

Le materie prime

Continua a salire il prezzo del petrolio Wti in Asia, a causa della crisi siriana. Il Wti è a 66,52 dollari, ma scende il Brent, a 71,66 dollari (-0,42% da ieri). Stabile l’oro, a 1349 dollari l’oncia.