Si va verso un rinvio dei dazi? Le borse scommettono di sì

di Daniele Pace Commenta

dazi usaOre 9.10. Le voci su un rinvio dei dazi americani sui prodotti cinesi portano le borse mondiali ad aperture positive, con la ritrovata fiducia degli investitori. Le Borse europee aprono bene, anche se Tokyo non continua il forte trend positivo di ieri, chiedendo con un piccolo +0,02%. Altalenanti invece le borse cinesi, con Shenzhen a +0,60%, Shanghai invece chiude appena sotto la parità e Hong Kong in perdita dello 0,23%.

Le borse europee

Le borse europee aprono positive, ma Milano poi flette a -0,25%. Londra viaggia invece sul +0,36%, Parigi a +0,76%, Francoforte a 0,47% e Zurigo a +0,72%.

Tra i titoli al Ftse Mib si esaltano Salini Impregilo e Astaldi, trascinate dall’offerta di 225 milioni per l’acquisizione. Astaldi segna ora un +15,44%, mentre Impregilo si “ferma” a +4.40%.

Continua la stabilità dell’euro, che si quota a 1,1285 dollari e 125,35 yen. La coppia USD/JPY sale a 111,07 yen. Scende lo spread tra Btp e Bund tedeschi, a a 264 punti e rendimento decennale al 2,74%.
Intanto evitata la recessione tecnica per la Germania, ma il terzo trimestre negativo del Pil tedesco inizia a preoccupare, con il quarto trimestre che non segna i risultati sperati. Il pil tedesco del 2018 si ferma all’1,4% contro l’1,5% previsto.
Sale il petrolio, con il Wti a 54,41 dollari e il Brent a 64,30 dollari.