Parte la richiesta di procedura per infrazione. Spread vola in alto

di Daniele Pace Commenta

spreadOre 18:00. L’Europa vuole aprire la procedura di infrazione per il deficit italiano, e lo spread si impenna. La Commissione europea ha espresso parere favorevole alla procedura, attraverso i due commissari Moscovici e Dombrovskis, e così oggi, il differenziale tra Btp e Bund si è spinto oltre i 280 punti, per poi scendere a 271 punti in serata.

Le Borse mondiali

Sono comunque caute le Borse, sulla scia della fase positiva di Wall Street dopo che la Federal Reserve ha sciolto le riserve per un eventuale ribasso dei tassi sul dollaro. In mattinata ottima performance di Tokyo, che ha chiuso con il Nikkei in rialzo dell’1,80%, e con il Topix a +2,07%. Shanghai ha invece chiuso appena sotto alla parità, così come Shenzhen, mentre è andata bene Hong Kong con il +0,50%.
Milano paga l’impennata dello spread e chiude a .0,39%, mentre Londra scende dello 0,05%. Bene Parigi, con il +0,23%, mentre chiude in negativo (-0,21%) Francoforte. A Piazza Affari si segnala Telecom, con una buona performance dovuta alla vendita di Persidera, e il titolo Saipem grazie ad un contratto da 6 miliardi in Mozambico.

Apre bene Wall Street, che vede il Dow Jones a +0,4%, e lo S&P500 a +0,2%. Ancora depresso invece il Nasdaq (-0,1%).
Sale l’euro, a 1,1268 dollari e 121,71 yen.