Visa Europe accerta la crescita dei consumatori stranieri

di Simone Ricci 1

Visa Europe, divisione continentale della celebre azienda americana di carte di credito, ha reso noti alcuni dati interessanti in relazione agli ultimi quattro mesi del 2011: quello che emerge con maggiore evidenza da questo rapporto è l’aumento registrato nell’utilizzo degli strumenti in questione da parte delle nazioni che fanno parte dell’intero bacino del Mediterraneo, 17,3 punti percentuali di rialzo di cui l’azienda va ovviamente fiera. Il riferimento non può che andare al Mediterranean Rim Tourism Monitor, questa la denominazione ufficiale dell’analisi, la quale ha anche messi in luce come sia cresciuta in modo sostanzioso la spesa complessiva per i consumi da parte dei soggetti stranieri (10,3 miliardi di euro contro gli 8,7 dello stesso periodo di un anno prima).

VISA E MASTERCARD CITATE IN GIUDIZIO

Sono soprattutto i consumatori che provengono dal territorio britannico quelli che si rendono protagonisti delle spese maggiori: anche i turisti francesi, comunque, hanno offerto un contributo molto importante in tal senso, superando per la prima volta in assoluto il limite del miliardo di euro per quel che riguarda la spesa. Ed è in Francia che si registra la spesa più alta da parte degli stranieri, con oltre tre miliardi di euro nel periodo compreso tra gli scorsi mesi di settembre e dicembre. Al contrario, le cifre sono state sensibilmente minori negli altri paesi del bacino stesso, come ad esempio la Grecia (429 milioni), la Turchia e il Portogallo.

Che cosa c’è da dire in merito all’Italia? La spesa totale di consumatori esteri nel nostro paese ha raggiunto i 2,47 miliardi di euro, in rialzo rispetto ai poco più di due miliardi del 2010, il che vuol dire che l’incremento è stato pari al 19% anno su anno. Nel Belpaese sono soprattutto gli americani a farla da padrona, con quasi 345 milioni di euro, ma anche le altre nazionalità si sono ben distinte, in particolare quella brasiliana (72,3 milioni di euro).

Commenti (1)

Lascia un commento