Visa e Mastercard preoccupate per le nuove regole della Fed

di Redazione Commenta

Le nuove regole proposte nel corso di questa settimana dalla Federal Reserve in merito al taglio delle tariffe delle carte di debito non sono affatto piaciute a due dei colossi del settore, Visa e Mastercard; le compagnie in questione, infatti, non vedono di buon occhio i piani alternativi ipotizzati dalla banca centrale americana. I timori sono fortissimi in questo senso, le due società potrebbero subire danni importanti, anche perché lo scenario più realistico parla di una limitazione pari all’84% da attuare nei costi di transazione. L’annuncio del regolamento ha già prodotto effetti negativi: Visa e Mastercard hanno perso più di dieci punti percentuali ieri a Wall Street e si attende lo stesso declino per le altre big del comparto. Attualmente le emettitrici di carte di credito impongono una media pari all’1% in relazione al prezzo di acquisto; la modifica della Fed, invece, potrebbe addirittura cancellare gran parte degli oltre sedici miliardi di dollari generati lo scorso anno dai circuiti internazionali.

Lascia un commento