Marchionne, conferma i target per il 2011 di Fiat e Chrysler

di Michele Laganà 1

Sergio Marchionne AD Fiat, conferma i target per il 2011 di Fiat e Chrysler.Sergio Marchionne durante il salone dell’automobile a Francoforte, ha colto l’occasione per confermare i target per l’anno 2011, per le due aziende da lui gestite; la Fiat e la Chrysler. Marchionne ha poi aggiunto “Il 2011 e il 2012 sono comunque anni difficili per il comparto dell’auto, in particolare in Europa. Per l’Italia sara’ totalmente debole”. Per i modelli ancora in produzione a Mirafiorinessuna decisione e’ stata presa, stiamo analizzando la situazione” ha concluso Marchionne, dichiarando che “entro quale settimana decideremo” se produrre o meno i suv Alfa e Jeep nello stabilimento come accordato con i sindacati nell’ultimo incontro.

I giornalisti presenti hanno poi domandando a Marchionne, le sue intenzioni e quelle dell’azienda, con la rivale Suzuki, “Con Suzuki abbiamo una collaborazione industriale da molto tempo. Il problema con Volkswagen non ha niente a che fare con noi. Possibili sviluppi? Parliamo con tutti”, ha poi aggiunto “Parliamo con Suzuki e con chiunque altro – ha aggiunto – voglia condividere con noi i costi dello sviluppo”.

La Fiat ha già un accordo con la casa giapponese per i motori diesel, ma riguardo un possibile rafforzamento degli accordi per essere presente anche su territorio indiano e cinese, Marchionne ha risposto: “Come no. E’ possibile, ma non stiamo lavorando adesso su piattaforme con Suzuki, c’e’ uno scambio di informazioni”.

Sergio Marchionne ha rilasciato anche qualche commento sulla manovra economica, dichiarando che “L’Italia deve essere credibile”. Secondo Marchionne, “Stanno guardando tutti all’Italia per vedere come risolve i suoi problemi’” e poi ha aggiunto che “La cosa importante e’ essere totalmente credibili a livello internazionale”. La Fiat ha anche dei rapporti con la Russia, e lo stesso Marchionne ha dichiarato che “In Russia continuiamo a lavorare. I colloqui con il governo russo vanno benissimo”.

Un Sergio Marchionne ha tutto campo quello visto nella giornata di ieri a Francoforte. Molte le domande dei giornalisti presenti e altrettanto tante, le risposte date dallo stesso Ad Fiat.

 

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento