Adiconsum: spiagge italiane tra le più care d’Europa

di Redazione Commenta

L’estate deve ancora cominciare, ma le spiagge del nostro paese già sono le più arroventate, e non certo per motivi climatici: come emerge, infatti, da un’indagine dell’Adiconsum, anche quest’anno il mare italiano sarà tra i più cari di tutto il continente europeo. L’associazione è giunta a questo risultato eloquente prendendo a riferimento un tipico giorno vissuto da due bagnanti in vari paesi. Gli elementi peculiari per dar vita alle statistiche finali sono stati l’affitto del lettino, della sdraio e dell’ombrellone, senza tralasciare i consumi effettuati in ambito alimentare. Il totale per uno stabilimento italiano è stato pari a 37 euro (in aumento rispetto al 2009 di circa sei punti percentuali), ma la spesa può arrivare fino a 50 euro se si prende in considerazione una località di livello superiore. Il confronto con le altre nazioni è impietoso: in Grecia si spendono 25 euro, in Croazia soltanto 20, mentre Francia e Germania guidano questa speciale classifica, una differenza dettata dalla qualità degli stabilimenti e dai maggiori stipendi.

Lascia un commento