L’Antitrust multa Sorgenia per attivazioni non richieste

di Redazione Commenta

L’Antitrust assesta un duro colpo nei confronti di Sorgenia, la nota società fornitrice di energia elettrica: in effetti, l’Autorità ha provveduto a comminare una sanzione pari a 350.000 euro per pratiche commerciali scorrette verso i consumatori. In realtà, per essere più precisi, si tratta di due distinte multe, consistenti nell’attivazione non richiesta di forniture energetiche (200.000 euro) e di gas naturale (150.000 euro). Le denunce pervenute all’Antitrust hanno riguardato diversi comportamenti posti in essere da Sorgenia; ad esempio, è stato appurata la fatturazione di servizi mai richiesti, con un conseguente sistema inadeguato di verifiche e controlli sugli agenti. Inoltre, la società ha anche imposto ostacoli all’esercizio del diritto di recesso, pretendendo ugualmente il pagamento dei servizi non richiesti. Tali pratiche sono state ritenute particolarmente gravi, visto che hanno interessato moltissimi consumatori e che sono state realizzate in una fase di liberalizzazione dei mercati.

Lascia un commento