Bundesbank: per il dopo Weber c’è Jens Weidmann

di Redazione Commenta

Jens Weidmann è la nomina scelta dal governo tedesco per la successione ad Axel Weber alla guida della Bundesbank: il mandato del suo predecessore scadrà il prossimo 30 aprile e con i suoi 42 anni si appresta a diventare il governatore più giovane nella storia della banca centrale teutonica. La decisione non è casuale, Weidmann ha lavorato insieme alla cancelliera Angela Merkel nei difficili giorni di crisi economica e ha sostenuto il governo nella lotta alla recessione. L’esperienza dunque c’è tutta per l’ottavo presidente della massima istituzione creditizia della Germania: i suoi rapporti con organizzazioni, banche centrali e governi dovrebbero aiutarlo nel nuovo percorso professionale. In molti riconoscono la mente acuta dal punto di vista economico, ma c’è anche chi nutre dei dubbi in merito all’indipendenza della stessa Bundesbank; in effetti, Weidmann ha ricoperto il ruolo di consigliere del governo negli ultimi cinque anni, dunque sarà difficile riuscire a mantenere le distanze dall’esecutivo.

Lascia un commento