Imprenditoria giovanile: le agevolazioni per il franchising

Quando si parla di giovani e imprenditoria non si può trascurare l’argomento relativo al franchising: l’affiliazione commerciale, la quale è prevista dalla Legge 129 del 2004, rappresenta un altro spunto di agevolazione nei confronti di questi soggetti, in particolare coloro che vogliono avviare iniziative di commercializzazione di beni e servizi, mentre sono esclusi i trasporti e la varie fasi relative alla produzione agricola. Le misure che possono essere concesse in questo caso ed entro il limite de minimis sono fissate da una delibera di otto anni fa del Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica).

Nel dettaglio, si tratta del contributo a fondo perduto e del finanziamento agevolato per gli investimenti che coprono il 100% di quelli ammissibili e del contributo a fondo perduto relativo alle spese di gestione. L’ammontare complessivo dei fondi, comunque, non può essere superiore alla metà dei contributi che sono stati concessi.

1 commento su “Imprenditoria giovanile: le agevolazioni per il franchising”

Lascia un commento