Pensioni INPS, niente più contanti sopra 1000 euro

di Laura 1

Niente più contanti per i pensionati che ricevono un assegno superiore ai 1000 euro: l’Inps ha inviato circa 450mila comunicazioni per invitare chi supera questa soglia a comunicare all’Istituto entro il prossimo mese di febbraio 2012 modalità alternative di riscossione. Questa novità é stata introdotta con legge 214 del 22 dicembre 2011, con la quale il governo Monti ha stabilito che le Pubbliche Amministrazioni per erogare le pensioni e gli stipendi superiori a 1000 euro, devono utilizzare strumenti di pagamento elettronici, disponibili presso il sistema bancario o postale. Il limite però potrà essere modificato in futuro con decreto del ministero dell’Economia.

Come già detto occorrerà informare l’INPS sulla modalità di erogazione alternativa entro febbraio, l’adeguamento dovrà avvenire entro il 6 marzo 2012, a partire dal 7 marzo 2012 l’istituto non potrà più erogare pagamenti in contanti. Tra le nuove modalita’ di riscossione sarà possibile scegliere tra l’accredito in conto corrente, su libretto postale o su carta ricaricabile. La richiesta di variazione della modalita’ di pagamento potra’ essere effettuata attraverso il sito INPS oppure direttamente presso gli uffici dell’istituto. Ricordiamo che per effettuare questa richiesta sul sito occorre avere il PIN, chi non ne fosse in possesso deve collegarsi al sito dell’INPS e compilare il modulo. Una parte del PIN sarà inviata via posta (i primi 8 caratteri), il resto del codice sarà acquisibile on line.

Con il 2012 la maxi manovra del governo Monti introduce parecchie novità: a decorrere dal 1° gennaio 2012 la quota di pensione sarà calcolata con il sistema contributivo, inoltre sarà possibile andare in pensione dopo il compimento dei 67 anni d’età (non subito da quest’anno, ma entro il 2022). Inoltre la manovra ha introdotto un limite dell’aliquota contributiva massima, il quale sarà del 24,10% a partire dal 2016, nel 2017 sarà del 24,55, si arriverà al 25% nel 2018. Sempre da ieri é stata attivata la modalità di presentazione telematica in via esclusiva delle domande di pensione (ovviamente é previsto anche un regime transitorio).

 

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento