PIL Italia: l’FMI rivede al ribasso le stime 2009

di Fil 1

fmiPer l’economia mondiale è in atto la fase di uscita dalla recessione con una caduta meno ampia dell’attività economica, ma la ripresa sarà lenta e graduale, e non inizierà prima del prossimo anno. E’ questa, in estrema sintesi, l’ultima fotografia scatta dal Fondo Monetario Internazionale sulle stime relative alla crescita contenute nel “World Economic Outlook“. Brutte notizie, tra l’altro, arrivano per l’Italia, visto che per il 2009 la caduta del PIL viene adesso stimata al 5,1% rispetto al 4,4% pronosticato in precedenza; per il 2010, invece, la crescita, secondo l’FMI, in Italia sarà sostanzialmente piatta con un -0,1% a fronte di un -0,4% stimato in precedenza. Allo stesso modo, per l’economia globale, quest’anno ci sarà una contrazione superiore al previsto cui poi corrisponderà nel 2010 una ripresa del ciclo più marcata; nel dettaglio, l’economia mondiale nel 2009 segnerà una contrazione dell’1,4% rispetto al -1,3% stimato lo scorso mese di aprile; incoraggiante è invece la previsione per il 2010 con un PIL mondiale che dovrebbe rimbalzare del 2,5% rispetto al +1,9% pronosticato ad aprile.

Commenti (1)

Lascia un commento