Poste Italiane: Fitch conferma il rating A+

di Redazione 1

Una conferma che fa ben sperare: l’agenzia anglo-americana Fitch ha mantenuto inalterati i rating relativi a Poste Italiane, in particolare il giudizio A+ per quel che concerne il lungo termine e la valutazione senior unsecured, mentre l’outlook risulta essere sostanzialmente stabile. A cosa è dovuta questa fiducia nei confronti della spa italiana? Il governo esercita ancora un forte controllo sul gruppo e inoltre quest’ultimo si è dimostrato in grado di svolgere egregiamente importanti servizi universali. In aggiunta, le attività finanziarie e quelle assicurative godono di ottima salute. Bisogna infatti ricordare che il nostro esecutivo è da poco più di un mese l’unico azionista di Poste Italiane, una situazione che scongiura per il momento la privatizzazione. Fitch ha espresso, tra l’altro, un proprio giudizio anche in merito ai possibili scenari futuri: la società dovrebbe dunque focalizzarsi sul bilanciamento dei servizi che sono in perdita, alla luce della liberalizzazione che è cominciata da quest’anno.

Commenti (1)

Lascia un commento