Fitch taglia outlook di Intesa Sanpaolo

di Redazione 1

Obiettivo puntato su Intesa Sanpaolo, l’agenzia di rating Fitch ha rivisto l’outlook sulla banca da stabile a negativo (peggioramento  esteso anche alla controllata Banca Imi), a causa della situazione di incertezza in cui versa il nostro Paese e delle conseguenti prospettive dell’economia italiana. Confermato invece il rating a lungo al livello “AA-“, quello a breve a “F1+” e il rating di efficienza finanziaria a “aa-“. Il taglio del giudizio, secondo quanto riferito dall’agenzia di rating, é dovuto al fatto che i tassi degli impieghi resteranno probabilmente bassi mentre i costi di raccolta sono aumentati per effetto dell’andamento del mercato.

Tutto questo – sottolinea Fitch –, fermo restando che la patrimonializzazione di Intesa Sanpaolo è solida dopo l’aumento di capitale da 5 miliardi. L’attività retail e piccola impresa di Intesa Sanpaolo nell’attuale contesto operativo si è mostrata vulnerabile. Ciò nonostante il gruppo è riuscito a difendere la propria redditività operativa meglio di altre grandi banche italiane e dovrebbe generare una redditività accettabile nel secondo semestre del 2011 e nella prima parte del 2012, aiutata dal rifinanziamento anticipato del debito a scadenza, dal massiccio riprezzamento dei prestiti e dal contenimento dei costi. L’agenzia di rating osserva che il portafoglio di impieghi del gruppo è ben diversificato e riflette la sua natura di banca commerciale.

Giudizio in peggioramento anche per alcune aziende del settore assicurativo. La scure di Fitch si abbatte su Groupama, l’agenzia Usa ha tagliato a ‘BBB’ da ‘A-‘ il rating di solidità finanziaria (Ifs) dell’azienda e di quattro controllate (Groupama GAN Vie, GAN Assurances, GAN Eurocourtage e Groupama Transport). In questo caso é stato rivisto anche il rating a lungo termine, abbassato a ‘BBB-‘ da ‘BBB+’. La causa del declassamento, spiega l’azienda, trova le sue ragioni nel deterioramento dell’adeguatezza patrimoniale di Groupama, in scia alla volatilità dei mercati, data l´esposizione della società a classi di asset volatili, comprese le azioni.

Commenti (1)

Lascia un commento