Eccessiva durata dei processi e giustizia troppo lenta, il monito di Napolitano

di Fil 1

In Italia la durata dei processi che, di norma, è molto lunga, contribuisce sia a deteriorare la fiducia dei cittadini, sia a generare ripercussioni negative sul grado di competitività del nostro Paese. E’ questo il monito del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, contenuto in un messaggio che è stato inviato a Giuseppe Mussari, il Presidente dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI) in concomitanza con il primo Forum Internazionale per lo sviluppo della giustizia elettronica. In Italia è proprio l’e-justice quella che può contribuire ad abbattere i tempi della durata dei processi; con la totale migrazione dalla carta al digitale, infatti, non solo si possono ridurre i tempi di durata dei processi, grazie ad una maggiore rapidità e ad una maggiore efficienza, ma si possono altresì abbattere i costi a carico dei cittadini e delle imprese.

Commenti (1)

Lascia un commento