Ryanair “rompe” con l’Enac. Sospensione voli in Italia

Tra poco più di un mese, e per la precisione dal 23 gennaio 2010 prossimo, salvo revoche, la compagnia aerea “low cost” Ryanair, in “rotta” con l’Enac, ha reso noto che sospenderà temporaneamente i voli da e per gli scali italiani di Pescara, Roma Ciampino, Bergamo, Trapani, Cagliari, Brindisi, Bari, Bologna, Alghero e Pisa. Secondo la compagnia area, le recenti ordinanze emesse dall’Enac, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, peraltro in maniera unilaterale, ovverosia senza una discussione ed una consultazione, “minano illegalmente le procedure di sicurezza” di Ryanair, e quindi mettono potenzialmente a rischio anche i passeggeri sulle rotte italiane. In merito a tali ordinanze, la Ryanair ha tra l’altro annunciato di volersi appellare al Consiglio di Stato.

2 commenti su “Ryanair “rompe” con l’Enac. Sospensione voli in Italia”

Lascia un commento