Trasporto ferroviario regionale: due miliardi di euro per “smuovere” l’economia

di Fil Commenta

trenitaliaPer il trasporto ferroviario regionale si apre un nuovo corso. Con i due miliardi di euro di investimenti messi sul piatto nei giorni scorsi, a regime i pendolari viaggeranno su convogli più moderni e più puliti, ma le ricadute positive sono anche sull’economia. I due miliardi stanziati, infatti, innescano una gara alla quale le Regioni sono chiamate a partecipare investendo nell’ammodernamento della flotta ed aggiungendo all’occorrenza anche risorse proprie. L’acquisto di nuovi treni, inoltre, crea occupazione e “smuove” l’economia ed in particolar modo il settore industriale. Insomma, il piano di investimenti di Trenitalia non ha controindicazioni se verrà implementato in maniera rapida ed efficiente, e permetterà ai pendolari di Trenitalia, specie al Sud, di evitare di imbattersi in treni regionali tutt’altro che confortevoli, senza impianto di climatizzazione, rumorosi e spesso, come accaduto, con un livello di pulizia che lascia a desiderare.

Lascia un commento