Fondi comuni di investimento, sono sicuri?

di Redazione Commenta

Sono molti i piccoli risparmiatori che desiderano investire online, o trovare strumenti finanziari in grado di garantire un guadagno significativo, senza far correre rischi eccessivi. Per questi soggetti tra gli strumenti più interessanti possiamo indicare i fondi comuni di investimento. Si tratta in pratica di enormi salvadanai, in cui l’investitore inserire i propri risparmi; i fondi così raccolti sono poi utilizzati dalla società di gestione per investimenti di vario genere, tra cui l’acquisto di titoli azionari ad esempio. Oggi esistono fondi di investimento sicuri, a rischio molto basso.

fondi comuni investimento

Come investire in un fondo comune
Sono numerosi i fondi comuni di investimento di cui acquistare alcune quote. Per poterlo fare è sufficiente contattare un qualsiasi intermediario, sia esso una banca o un gruppo finanziario. Le modalità di adesione variano a seconda della specifica offerta o anche dei desideri del singolo investitore. Infatti è possibile acquistare quote di un fondo attraverso il cosiddetto PIC, o attraverso un PAC. Si tratta di acronimi che si traducono in: Programma di Investimento del Capitale e Piano di Accumulo di Capitale.  I termini sembrano molto complessi, ma in realtà celano significati comprensibili da chiunque. Il PIC consiste in un unico versamento, solitamente di una certa consistenza, con cui si acquistano quote di un fondo. Con un PAC invece si inseriscono nel fondo piccole quote periodiche, solitamente mensili o bimestrali. All’atto pratico si ottengono quote di un fondo di investimento, il cui valore poi varierà nel tempo.

Fondi di investimento sicuri
Un qualsiasi investitore può di fatto acquistare quote di un qualsiasi fondo di investimento. I migliori fondi comuni di investimento sono quelli che, nel corso degli anni, hanno garantito il maggior guadagno. Questa caratteristica dipende da una serie di fattori, tra cui la gestione più o meno accorta del capitale a disposizione del singolo fondo, o l’ambito di investimento prescelto. Sono infatti disponibili fondi comuni che investono solo in ambito azionario, che scelgono una singola Nazione in cui investire, che preferiscono alcune specifiche tipologie di strumento finanziario, come ad esempio le obbligazioni. Il cliente ha la facoltà di scegliere che tipo di investimento preferire, ma questo solo prima di acquisire le quote del fondo. Sono disponibili strumenti di ricerca che consentono di visualizzare rapidamente i fondi disponibili, filtrandoli secondo specifiche caratteristiche, come ad esempio la performance nell’ultimo anno fiscale, o il tipo di fondo.

Quanto si può guadagnare
Il guadagno possibile con un fondo di investimento dipende da una serie di fattori. Contrariamente a quanto avviene con altri tipi di investimento considerati sicuri, come ad esempio i conti deposito, il guadagno non è stabilito su base contrattuale, ma è correlato all’effettivo andamento degli investimenti effettuati dal singolo fondo. Osservare la performance del singolo prodotto negli ultimi mesi può aiutare a comprendere questo tipo di elemento e a fare una valutazione oculata. Si deve poi considerare che ogni società di gestione richiede delle commissioni per la gestione delle quote del fondo, che può essere più o meno elevata a seconda dei casi.