Heiniger si dimette da Rolex in un periodo difficile per l’industria degli orologi di lusso

Rolex Group, l’azienda svizzera specializzata nella produzione di orologi, ha annunciato che il direttore generale Patrick Heiniger ha rassegnato le dimissioni per motivi personali dopo ben sedici anni. La compagnia di Ginevra ha inoltre precisato che Heiniger lascierà la Rolex al termine di questo anno. La società ha anche provveduto a smentire seccamente le indiscrezioni secondo cui vi sarebbero perdite per un miliardo di franchi svizzeri (900 milioni di dollari) conseguenti all’investimento effettuato con Bernard Madoff, il manager statunitense accusato recentemente di frode. Secondo alcune previsioni economiche, le vendite relative ai beni di lusso, e in particolare agli orologi, scenderanno di 4 punti percentuali nel 2009, dato che la crescita del reddito proveniente dai mercati emergenti è in netto declino.

 

Secondo Jon Cox, analista economico della società Kepler Capital Markets di Zurigo:

Le dimissioni di Heiniger in un momento del genere sembrano rendere più cupo il futuro per l’industria della produzione di orologi.

Lo stesso Cox ha anche aggiunto che un calo nelle vendite potrebbe condurre ad un maggior predominio delle principali aziende orologiaie nei confronti delle concorrenti minori. Walter von Kaenel, presidente della Longines, altra importante compagnia svizzera, aveva fatto sapere lo scorso mese che le aziende concorrenti più innovative saranno quelle che subiranno le perdite maggiori, a causa della domanda molto bassa di orologi di lusso.

 

Come detto in precedenza, Rolex ha escluso qualsiasi coinvolgimento nell’affare Madoff: quest’ultimo era stato accusato di aver attuato uno schema di Ponzi (ovvero un modello di vendita economica illegale in cui vengono promessi forti guadagni ai truffati, a patto che essi reclutino nuovi investitori, anch’essi vittime dell’inganno). L’arresto è avvenuto lo scorso 11 dicembre e si parla di 50 miliardi di dollari di perdite per i suoi clienti. Attualmente la Rolex impiega circa 8.000 dipendenti e ha raggiunto la produzione di più di 170 modelli Oyster, l’orologio subacqueo professionale.

Lascia un commento