Presa di posizione di Tremonti: “l’oro di Bankitalia è degli italiani”

di Redazione Commenta

Forse non siamo stati abituati a vedere il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, intervenire come è accaduto ieri in Senato, rivolgendosi ai vari componenti delle commissioni Bilancio e Finanze:

Siete davvero sicuri che l’oro appartenga alla Banca d’Italia? È del popolo italiano, appartiene ai contribuenti.

Questa è la frase, riferita anche da molti altri senatori, che ha ravvivato la riunione sul decreto legge anticrisi. La presenza del ministro a Palazzo Madama era anche giustificata dai lavori in corso, sempre in cooperazione con le Commissioni riunite, al fine di mettere a punto un’iniziativa: Tremonti intende infatti difendere la norma sulla tassazione delle plusvalenze sull’oro, anche se in questo caso è necessario ottenere il consenso da parte della stessa Bankitalia e della Bce. Alcuni commenti positivi all’intervento di Tremonti sono arrivati anche dai partiti di opposizione, primo fra tutti l’Idv, il quale avrebbe però preferito una vendita del biondo metallo per ridurre il debito pubblico.

Lascia un commento