Financial Times, Giulio Tremonti e gli affitti in nero

Il Ministro italiano all’Economia ed alle Finanze, Giulio Tremonti, avrebbe potuto tenere un comportamento migliore in merito alla vicenda legata al pagamento in contanti dell’affitto romano di cui tanto si parla in questi giorni. A scriverlo è il Financial Times che da un lato ha fatto presente come per i destini dell’Italia non siano indispensabili sia il Premier, sia il Ministro all’Economia.

Riforma fiscale: meno Irpef e più Iva?

Spostare una quota del prelievo fiscale dalle persone ai consumi. E’ questo l’obiettivo della riforma fiscale cui sta lavorando il Ministero all’Economia attraverso un alleggerimento dell’Irpef, ed un contestuale aumento dell’Iva che dovrebbe essere di un punto percentuale. Le aliquote Irpef, invece, dovrebbero passare da 5 a 3, al 20%, 30% e 40%. Anche i più ricchi, quindi, pagherebbero sui redditi un’aliquota più bassa rispetto all’attuale aliquota massima del 43%.

Aliquote Irpef da 5 a 3 tagliando gli sprechi

Il Ministro all’Economia, Giulio Tremonti, afferma che per combattere l’evasione fiscale c’è bisogno di mettere mano alle aliquote Irpef, passando da un sistema di tassazione a cinque scaglioni, ad uno con sole tre aliquote. In che modo? Ebbene, secondo il Ministro all’Economia il riordino della tassazione e la definizione delle tre aliquote passerà esclusivamente dalle risorse che lo Stato potrà avere a disposizione.

Tremonti: idee chiare su riforma fiscale ma mancano i fondi

Il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha partecipato alla festa nazionale della Cisl svoltasi a Levico Terme, nel corso della quale è tornato sul tema attuale, molto attuale a livello politico, della riforma fiscale. Ebbene, il Ministro ha affermato di avere le idee chiare sulla riforma fiscale visto che è pronta, e che ci sta pensando da un anno.